mercoledì 9 gennaio 2013

L'infortunio di Griffin III: a rischio il 2013!

Robert Griffin III si è sottoposto oggi all'intervento di ricostruzione del legamento crociato e collaterale del ginocchio destro, infortunato domenica scorsa nel match perso di playoff contro i Seattle Seahawks.
Poche ore fa il dottor James Andrews ha cercato di rassicurare tutti gli appassionati e i fans dei Readskins sulla ottima riuscita dell'operazione.
Stamani, quando è trapelata la notizia dell'intervento, i maggiori network americani hanno parlato di uno stop per RG3 che variava dai 6 agli 8 mesi. Mettendo così a rischio un recupero in tempo per l'inizio della stagione 2013.
C'è da dire che questi tipi di interventi comportano una riabilitazione lunga e non è affatto impossibile che il Quarterback di Washington non riesca ad essere disponibile per l'inizio della regular season, anche perché nelle migliori previsioni è certa l'assenza nella preseason, quindi non sarebbe al top della forma per settembre.
Il dibattito che si è aperto domenica dopo la sconfitta dei Redskins con l'infortnio di Griffin, mandato in campo nel secondo tempo in condizioni veramente precarie, non potrà che intensificarsi viste le previsioni di recupero. E' chiaro che adesso sul Coach Mike Shanahan le polemiche si faranno ancor più accese per aver messo a serio rischio la carriera di Griffin e anche il futuro della franchigia che sul QB numero 10 ha investito moltissimo nello scorso draft.
Vero è che nella scorsa stagione Adrian Peterson, il fantastico runningback dei Minnesota Vikings, a dicembre ha affrontato il medesimo intervento e si è fatto trovare pronto per il week 1 del 2012.
Però Griffin già nel 2009 quando era al college di Baylor si era lacerato i legamenti e adesso è al secondo intervento, quindi non è detto che recuperi come fatto da Peterson.
Fatto sta che il coach Shanahan è stato un irresponsabile a mandare in campo Griffin, perchè adesso è chiaro che ha irrimediabilmente peggiorato la situazione.
Dispiace veramente molto per un ragazzo che quest'anno è in lizza per il titolo di Rookie of the year e che davanti a lui ha/aveva un futuro roseo. Adesso invece c'è un grosso punto di domanda per la testardaggine di un coach, forse troppo convinto di se, per un passato vincente quando negli anni novanta ha vinto 2 Super Bowl con i Denver Broncos di John Elway.
Possiamo solo augurare una pronta guarigione ad un QB che faceva della corsa la sua arma migliore ed adesso dopo una sola stagione di NFL rischia di veder compromessa.

10 commenti:

  1. Definire irresponsabile il coach dei Redskins mi sembra davvero troppo poco. Ad un certo momento, guardando la diretta tv, ho pensato che RG3 potesse farsi davvero male : un armadio di oltre 100 kg che ti viene contro a tutta velocità e tu non puoi schivarti... il ginocchio e la stagione 2013 ... è andata fin troppo bene. Mi sembrava il classico caso del pugile suonato all'angolo che le sta prendendo : solo che nella box se l'allenatore non interviene è l'arbitro che fa finire il match. Fatto sportivo (ed umano) gravissimo la scorsa serata a Washington... auguri a RG3, se si riprende e costruiscono una buona squadra attorno a lui credo possa scrivere pagine importani della nfl.

    Sdrammatizziamo un po' in vista delle semifinali di conference. Ieri sera guardavo assieme a mio figlio il film di Bud Spencer e Terence Hill alla tv "due superpiedi quasi piatti", visto e rivisto 1000 volte... non mi ricordavo la scena della solita scazzottata all'interno dell'Orange Bowl, lo stadio dei Miami Dolphins fino al 1987, dove giocò il mitico team della perfect season del '72 e naturalmente Dan Marino...

    Chissà perchè quei personaggi e quegli eventi che arrivano da quell'epoca hanno ormai qualcosa di mitologico... Un bel ricordo...

    Buone semifinali, ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fantastico film!!!!!!!!!! l'ho guardato anche io!!!! in effetti lo stadio cosi, mette nostalgia!!!! go 4 the semifinal!!!!!!

      Elimina
  2. Accidenti,auguro anche io a RG3 un rientro come quello di Peterson,anche lui se lo merita,forse per consolazione gli daranno il premio cvome Rookie (anche se io preferisco Wilson)sta di fatto che l'altra sera si' e' consumato un dramma,da parte mia non darei proprio tutte le colpe all'allenatore,o meglio credo che li' ci siano di mezzo il coach ma anche il medico che e' rientrato negli spogliatoi con lui mi sembra e la volonta' del giocatore,oddiobisognerebbe sapere se e' trapelato qualcosa o qualcuno ha dato alla stampa una spigazione di cio',io la vedo cosi'

    RispondiElimina
  3. avete presente Friday Night Light? "Coach fammi giocare, coach, fammi giocare! Fammi entrare!". Il problema è che da una parte c'è un ragazzo, c'è l'entusiasmo, c'è la voglia di fare la propria parte, dall'altra c'è un coach che dovrebbe essere navigato ed esperto e dovrebbe saper dosare le proprie truppe.
    E ha sbagliato, clamorosamente, tanto più con un QB che ama uscirsene dalla tasca. Suppongo che l'intervento sia andato bene e che gli staff per il recupero faranno un lavoro eccellente, tuttavia è stata una PESSIMA idea rispedirlo in campo, non tanto esponendosi alle critiche, compresa questa, quanto perchè ti esponi al rischio di azzerare, come ha detto Fabio, il futuro della franchigia che stai allenando. Questo è clamorosamente da stupidi.

    RispondiElimina
  4. x prima cosa un Saluto a tutti quanti e Complimenti x il Blog è davvero fatto bene e utile x uno come me che digerisce male l'inglese e si è affacciato all'NFL da 2 anni, vedendo una partita x caso su Sportitalia2!! che dire....Ho guardato il match e mi è venuta voglia di uccidere quel c@##o di allenatore, ma dopo il 14-0 xkè nn ha messo il campo il QB di riserva e pensato al futuro della franchigia e del mitico RGIII invece di fare l'allenatore di oratorio elementare?????! P.S. ho tifato x i Redskins...xò anche i seahawks mi sono piaciuti molto! Max

    RispondiElimina
  5. ....oggi su espn han detto 6 mesi... dovrebbe farcela...

    RispondiElimina
  6. Domanda per i più esperti : ma Rex Grossman non è sotto contratto con i Redskins?! Si tratta sempre di un qb che ha portato una squadra (Bears 2007) al Superbowl... nel caso avrebbe avuto un'ulteriore opzione, sempre sul 14-0 s'intende...

    RispondiElimina
  7. Dal primo infortunio stagionale di RG3 prima del match contro i Falcons, Shanahan ha scelto in accordo con Grossman, di far "scalare" in seconda scelta Cousins a causa delle condizioni non ottimali del QB di Bloomington, Grossman è stato molto onesto nel non alzare polemiche in merito.
    L'articolo del Washington Times: http://www.washingtontimes.com/blog/redskins-watch/2012/oct/9/rex-grossman-swallowed-his-pride-sideline-after-rg/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Thank you very grazie...

      Elimina
  8. Grazie per i commenti, è un piacere leggere che vi rispondete tra di voi segno che c'è dialogo e non finisce solo nella breve lettura dell'articolo ma la discussione va avanti. Purtroppo sono fuori (in tunisia) per lavoro e il tempo è poco per potervi rispondere uno ad uno. Un grazie ancora e buona proseguimento di playoff.

    RispondiElimina